MOLISE riti di FUOCO e TERRA \ parte 1

Le festività natalizie sono trascorse  ed il Molise e le sue genti hanno rinnovato riti antichi e molto suggestivi peculiari di questa terra, riti di un fascino non rinvenibile in altre località forse compromesse da una globalizzazione livellatrice.

Qui gli eventi legati alle feste natalizie sono molto sentiti dalla popolazione come la cerimomia/rituale della ‘ndocciata di Agnone sulla quale forse è inutile soffermarsi perché già abbastanza conosciuta. 

Nei paraggi delle Mainarde gli eventi invernali sembrano suggestivi, i boschi le montagne ricordano da vicino il respiro eterno della terra. Tutto è senza tempo o più probabilmente si tratta di un tempo lungo, reale. Ed è in questo tempo dilatato che alcuni eventi spiccano per particolare suggestione: il prossimo appuntamento – molto atteso – è quello di Castelnuovo con l’Uomo cervo sul quale torneremo tra poco tempo.

Ad Acquaviva d’Isernia proprio oggi 21 gennaio si tiene in occasione del martirio di S. Anastasio “La Focata” un grande falò nel centro della piazza. Uno dei molti eventi legati al fuoco peculiari di questo territorio.  Qui di seguito un link ad un’ottima descrizione dell’evento:  http://tinyurl.com/m3yx8rf

 Tra gli eventi natalizi abbiamo mostrato le immagini del fuoco di Natale a Cerasuolo nel Comune di Filignano perché evento sostanzialmente sconosciuto e dotato di un significato particolare per la comunità che lo lo porta avanti nonostante sia non molto numerosa. Ma perché le tradizioni non siano perse occorre, assieme all’impegno delle persone che realizzano gli eventi, anche lo sforzo di lasciarne traccia indelebile nelle biblioteche. Risponde a questa esigenza il bellissimo, e imperdibile, libro di Volturnia Edizioni proprio sulle manifestazioni sul fuoco.

RITI E FESTE DEL FUOCO

Falò e torce cerimoniali in Molise

di Domenico MEO

Volturnia Edizioni

Domenico Meo studioso molisano di tradizioni popolari ha realizzato, grazie ad un lavoro di minuziosa  ricerca e paziente documentazione durato cinque anni, un’opera che ricostruisce tutti i riti legati all’incendio di fuochi e torce nel Molise. Lo studioso agnonese documenta i cerimoniali ignei nei 136 comuni molisani in festività religiose ad es. i falò accesi per le Settimana santa;  le feste natalizie Agnone con La Ndocciata; Oratino con La Faglia, ma anche in molte altre realtà minori dove il declino demografico rende difficile il mantenimento di tali tradizioni.

Impreziosisce il volume, frutto di grande perizia e competenza editoriali, la presentazione dell’esperto studioso di rituali del fuoco, Ignazio Emanuele Buttitta, docente di etnostoria dell’Università degli Studi di Sassari. La componente iconografica consta di immagini e di illustrazioni di eccelsa qualità. Ricchissima la bibliografia, con circa 200 volumi di interesse nazionale.

Il contributo scientifico della pubblicazione è notevole perché oltre a recuperare e sistematizzare i cerimoniali ignei della Regione rappresenta un  contributo di indubbio valore anche a livello nazionale in dialogo con pubblicazioni di argomento analogo realizzate in Sicilia, Friuli Venezia Giulia e Veneto (Treviso e Venezia).

Lettura molto ma molto consigliata.

Guarda anche: